Logo SII

Dott. Giammario Mascolo

Terapia Breve Strategica ed Ipnosi
Roma nord-est, Roma sud-ovest e Cicciano (Napoli)
Albo Regionale Psicologi Lazio n.10467
Specialista in Terapia Breve Strategica ed in Ipnosi Ericksoniana, psicoterapeuta ufficiale e ricercatore del Centro di Terapia Strategica di Arezzo diretto da Giorgio Nardone - membro della Società Italiana di Ipnosi
"La vita comincia dove finisce la tua zona di confort."
N. Walsh

Paura di parlare in pubblico


COS'È: La paura di parlare in pubblico uno dei disturbi dansia pi diffusi, si tratta di unansia che paralizza nelle situazioni pubbliche, manifestandosi come un forte timore di non essere allaltezza, di essere giudicati dal pubblico che ci osserva e ascolta, di essere "Scrutati" da quel pubblico, il quale ci sembra stia l pronto a cogliere ogni nostra defaillance e imperfezione.

Sintomi: In questa forma di ansia molto forte la componente "anticipatoria": ancor prima di affrontare la situazione temuta si manifestano sintomi quali: insonnia, mancanza di concentrazione, tachicardia, sudorazione, secchezza delle fauci, senso di agitazione, tremori, rossore, capogiri.

SENSAZIONI: Le persone che hanno paura di parlare in pubblico presentano bassa autostima, insicurezza e sensazioni di inadeguatezza, che sono alla base di questo problema. Queste sensazioni si evolvono spesso in una vera e propria fobia, che impedisce di affrontare la prestazione.
Succede allora il classico effetto di quando si evita qualcosa che ci fa paura: dopo averla evitata far pi paura di prima.

CONSEGUENZE: Le brutte sensazioni provate prima e durante una esposizione, portano la persona ad evitare le situazioni in cui ci pu verificarsi di nuovo, quindi tutte quelle in cui si deve parlare in pubblico (esami, riunioni di lavoro, eventuali corsi di formazione nel caso di alcune categorie professionali, un intervento in un convegno, fare domande durante una lezione, o semplicemente chiacchierare amabilmente durante una cena tra amici).

COME SE NE ESCE: Molti, prima di arrivare in psicoterapia, tentano seguendo corsi di vario genere che sono tanto pubblicizzati in giro, i quali promettono di far superare questa forma di ansia. Sono veramente efficaci? La risposta s e no.
Sicuramente forniscono strumenti e tecniche per migliorare le proprie competenze di public speaking, ma si tratta di strumenti da usare razionalmente e con un'adeguata concentrazione. Chi soffre di questa paura vive un vero blocco emozionale. Quello che il collega Davide Lo Presti definisce il "freno a mano" psicologico: le emozioni arrivano sempre un attimo prima rispetto alla razionalit, riescono perci a bloccare i meccanismi neuronali che sono tipici della parte razionale (memoria, concentrazione, organizzazione del discorso ecc.).
la psicoterapia breve strategica si dimostra molto efficace nel trattare questo tipo di fobia proprio al livello emozionale, attraverso strategie e stratagemmi che conducono la persona a graduali esposizioni e a sperimentare sotto nuove prospettive la situazione temuta. In seguito la persona impara a vivere le occasioni di parlare in pubblico come unopportunit per esprimere se stessa pi che come una situazione che paralizza, cos da sviluppare un nuovo modo di percepire e di reagire in questi contesti.

Se vuoi affrontare un problema di paura di parlare in pubblico con il nostro metodo, puoi prenotare un appuntamento allo 06/54602916 o compilare l'apposito modulo.

Un caso di ansia sociale trattato con successo.

Torna alla Panoramica dei problemi trattati

Articolo a cura della dott.ssa Federica Saioni
Level Triple-A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0 Valid XHTML 1.1 CSS Valido!