Logo SII

Dott. Giammario Mascolo

Terapia Breve Strategica ed Ipnosi
Roma nord-est, Roma sud-ovest e Cicciano (Napoli)
Albo Regionale Psicologi Lazio n.10467
Specialista in Terapia Breve Strategica ed in Ipnosi Ericksoniana, psicoterapeuta ufficiale e ricercatore del Centro di Terapia Strategica di Arezzo diretto da Giorgio Nardone - membro della Società Italiana di Ipnosi
"Dalla nostra vita non possiamo strappare i fogli che non ci piacciono, per possiamo girare pagina."
Don Andrea Celli

Disfunzione erettile, la prima seduta di un caso risolto


Dovrebbe piacermi, invece... che ansia!

Un militare di carriera sui quarantanni angustiato da un problema che negli ultimi mesi si ingigantito fino a fargli perdere del tutto la serenit.
In unoccasione, bench desideroso e motivato ad avere un rapporto sessuale con la sua partner, non riuscito ad avere unerezione soddisfacente. Anzi, a mano a mano che si sforzava, i suoi tentativi venivano sempre pi frustrati. Da quella volta, ogni rapporto sessuale viene vissuto allinsegna della paura del fallimento.

Ovviamente, questo determina una serie di reazioni neurovegetative che, come si pu facilmente immaginare, contribuiscono a provocare altri fallimenti, innescando cos una reazione a catena che si autoalimenta secondo lo schema

  • fallimento
  • messa alla prova
  • fallimento.

Nel tentativo di verificare se le cose sono effettivamente serie come sembrano, il nostro paziente non trova di meglio che mettersi alla prova cambiando partner. Infila cos una serie di disavventure contrassegnate da ripetuti fallimenti, che lo fanno precipitare nella disperazione pi tetra.

Autoconvintosi di essere impotente, cerca di verificare lo stato della sua malattia avvicinando prostitute che, secondo le sue aspettative, dovrebbero essere tecnicamente pi abili.
Queste, invece che rivelarsi le terapeute sperate, lo trattano frettolosamente (il tempo denaro) invitandolo a sbrigarsi o, in alternativa, ad andarsene; in un caso, il militare rimedia una sarcastica derisione, che diventa la classica goccia che fa traboccare il vaso (della frustrazione).

Dopo avere ascoltato lesposizione del problema da parte del paziente, si procede ad una sua ridefinizione funzionale al cambiamento. Attraverso una serie di domande mirate, strutturate in modo da dare lillusione al paziente di essere lo scopritore della soluzione del problema, si fa emergere il meccanismo che sta alla base del problema stesso. In questo caso il meccanismo consiste nel fatto che mettersi alla prova significa porsi in una situazione artificiosa, nella quale la tanto desiderata reazione fisiologica viene inibita proprio dallo sforzo impiegato per provocarla.

Dopo avere fornito al paziente questa nuova chiave di lettura dei fatti, si procede a somministrare la seguente prescrizione: Dora in avanti, e fino alla prossima volta che ci vedremo, le chiediamo di fare questo esperimento. Noi vorremmo che lei, quando sta per avere un rapporto sessuale, verifichi tra s e s quanta paura ha in quel momento. Se la paura va oltre un certo limite, le chiediamo di dichiarare il suo perturbante segreto, ossia dovr dire alla sua partner che a causa di un suo problema lei impotente e non pu effettuare la penetrazione. Se la paura di fallire non si spinge oltre un certo limite, ma accettabile, proceda con il rapporto sessuale. In altre parole, potr non dichiarare il suo problema, nel caso in cui lansia non fosse molta, in caso contrario dovr dichiararlo.

Il principio sul quale si basa il funzionamento di questa prescrizione quello dello spostamento dellattenzione (uno stratagemma tipico dellinganno dei prestigiatori):. Il paziente ritiene che la parte difficile della prescrizione sia quella della dichiarazione del segreto, per cui, una volta portata a termine, si sente autorizzato a non essere pi in tensione; inoltre, avendo dichiarato il segreto, non pi obbligato a mettere in atto le tentate soluzioni che dovrebbero servire a nascondere proprio tale segreto. Entrambi questi elementi fanno s che, una volta effettuata la prescrizione, il paziente non avverta pi la sensazione di doversi sforzare a realizzare la performance che risultava inibita, performance che a quel punto, nella maggioranza dei casi, viene portata a termine senza problemi.

Lo stratagemma dello spostamento dellattenzione richiama lantico stratagemma cinese del solcare il mare allinsaputa del cielo, vale a dire condurre in porto unazione senza che essa sia visibile. In effetti, sin dallantichit Gorgia, Protagora e tutta la tradizione sofistica fecero largo uso di antilogie e paradossi, la cui applicazione alla vita concreta ricorda molto da vicino la filosofia dello stratagemma dellantica Cina, i cui stratagemmi fanno riferimento specifico alla logica paradossale. Secondo le pi recenti teorie della scienza, lo stratagemma appartiene alle logiche non ordinarie, quelle che prevedono concetti quali giochi, autoinganni e profezie che si autoavverano.
In questo caso agisce anche un altro stratagemma terapeutico, ossia lillusione di alternative: il paziente viene posto di fronte alla scelta tra due possibilit, nessuna delle quali priva di rischi dal suo punto di vista. Se sceglie di dichiarare il suo problema dovr affrontare il giudizio della partner; ma sceglier di dichiararlo solo se avr stabilito tra s e s che la paura ha oltrepassato un limite per lui insormontabile.
Posta la questione in questi termini, la persona sar portata a scegliere inconsciamente la via che comporta il minore impegno.

Fu sufficiente questa prima seduta a sbloccare il problema del paziente, il quale gi dalla seduta successiva raccont di essere riuscito ad avere alcuni rapporti completi, e quel che era per lui pi importante era che il "successo" si era realizzato con diverse donne.

Per la trascrizione intera di questo caso consultare Rampin M. Quando il sesso diventa un problema, Ponte alle grazie 2015.

Torna ai problemi pi trattati

Level Triple-A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0 Valid XHTML 1.1 CSS Valido!