Logo SII

Dott. Giammario Mascolo

Terapia Breve Strategica ed Ipnosi
Roma nord-est, Roma sud-ovest e Cicciano (Napoli)
Albo Regionale Psicologi Lazio n.10467
Specialista in Terapia Breve Strategica ed in Ipnosi Ericksoniana, psicoterapeuta ufficiale e ricercatore del Centro di Terapia Strategica di Arezzo diretto da Giorgio Nardone - membro della Società Italiana di Ipnosi

La storia vera del Bello, quando sa nascondersi bene


Un uomo si mise a sedere nella stazione della metro di Enfant Plaza a Washington DC ed iniziò a suonare il violino; era la mattina del 12 Gennaio 2007.
Suonò in 43 minuti sei pezzi di J. S. Bach, tra i quali la famosa e complessa Ciaccona dalla Partita n.2 in Re minore, oltre a brani di Schubert, Ponce e Massenet.
Durante questo tempo, poich era l'ora di punta, era stato calcolato che migliaia di persone sarebbero passate per la stazione, molte delle quali sulla strada per andare al lavoro.
Passarono 3 minuti ed un uomo di mezza et notò che c'era un musicista che suonava. Rallentò il passo e si fermò per alcuni secondi. Poi si affrettò per non essere in ritardo sulla tabella di marcia.
Alcuni minuti dopo, il violinista ricevette il primo dollaro di mancia: una donna tirò il denaro nella cassettina e senza neanche fermarsi continuò a camminare.
Pochi minuti dopo qualcuno si appoggiò al muro per ascoltarlo, ma poi guardò l'orologio e ricominciò a camminare.
Quello che prestò maggior attenzione fu un bambino di 3 anni. Sua madre lo tirava, ma il ragazzino si fermò a guardare il violinista. Finalmente la madre lo tirò con decisione ed il bambino continuò a camminare girando la testa per guardare il "suonatore" finch potè vederlo. Questo comportamento fu ripetuto da diversi altri bambini. Tutti i genitori, senza eccezione, li forzarono a muoversi.

Nei 45 minuti in cui il violinista suonò, solo 6 persone si fermarono e rimasero un momento. Circa 20 gli diedero dei soldi, ma continuarono a camminare normalmente. Raccolse in totale 32,17 dollari, dei quali per 20 venivano tutti da un'unica persona, una funzionaria del Ministero del Commercio, la quale lo aveva riconosciuto e, vedendo le reazioni degli altri passanti, era rimasta letteralmente di sasso.
Quando fin di suonare e tornò il silenzio, nessuno se ne accorse. Nessuno applaudì, n ci fu alcun riconoscimento.

Nessuno, a parte la donna che gli aveva lasciato i 20 dollari, aveva riconosciuto Joshua Bell, uno dei pi grandi musicisti oggi in attività nel mondo. Aveva appena terminato di suonare alcuni tra i pezzi pi complessi mai scritti, usando un violino del valore di 3,5 milioni di dollari.
Due giorni prima che suonasse nella metro, Joshua Bell aveva fatto il tutto esaurito al teatro di Boston e i posti costavano una media di 100 dollari.
L'esecuzione di Joshua Bell in incognito ad Enfant Plaza era organizzata dal quotidiano Washington Post come parte di un esperimento sociale sulla percezione, il gusto e le priorità delle persone. La domanda era: "In un ambiente comune ad un'ora inappropriata: percepiamo la bellezza? Ci fermiamo ad apprezzarla? Riconosciamo il talento in un contesto nel quale non ci aspettiamo di trovarlo?".

C'è però anche un'altra domanda che nasce leggendo questa storia: "Se non abbiamo un momento per fermarci ed ascoltare uno dei migliori musicisti al mondo suonare una musica tra le migliori mai scritte, quante altre cose ci stiamo perdendo per correre dietro alla nostra vita frenetica?

Grazie a S. Zanut per avermi inviato questa storia vera.

Level Triple-A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0 Valid XHTML 1.1 CSS Valido!